C-FARA favorisce l’interazione non soltanto all’interno dei suoi spazi ma anche all’esterno, con altre realtà associative. Ecco le sue partnership.

AGORAGRI

Agoragri è il primo parco urbano di Agrinetural a Matera, l’area verde pubblica tra viale Italia e via dei Normanni.

In disuso fino a pochi mesi fa, al suo interno trovano spazio un orto sinergico, un anfiteatro in paglia ed un padiglione in legno. Il progetto del parco è di meson ro studio, con la collaborazione di studio GRRIZ per il padiglione in legno.

Il parco è aperto a tutti quelli che vogliono avvicinarsi ai temi dell’agricoltura urbana e dell’architettura del paesaggio. Per coltivare sull’area, per svolgere attività all’aria aperta e per maggiori info: agri@benetural.com.

Agoragri. Foto © Rocco Giove

EXTRAURBAN

15/18 dicembre 2016

C-FARA ha sostenuto il progetto ExtraUrban all’interno del Festival dei Paesaggi del Grano, realizzato da ARTErìa, Associazione d’Arte e Cultura di Matera.

Obiettivo di ExtraUrban la creazione di un network di esperti e artisti attraverso l’innovativa metodologia della residenza artistica itinerante. Infatti, in tre giorni, un team di esperti, studiosi, artisti, giovani e professionisti, attraverso un cammino a piedi e con automezzi lungo di circa 70 chilometri, è partito dal Borgo La Martella – Matera, fino a raggiungere Palazzo San Gervasio (PZ).

Attraverso il lavoro svolto, è stato definito un itinerario metastorico narrato e divulgato su una piattaforma web, avvalendosi della visione degli artisti e dell’apporto di esperti del territorio e studiosi.

ExtraUrban

INDAGINE SUI NON ABITANTI

Indagine sui Non Abitanti è una ricerca condotta da Architecture of Shame, associazione che ha sede presso C-FARA. Attraverso il dialogo tra la storia di un pezzo della Giudecca di Venezia e la storia materana, vuole raccontare un’idea d’architettura che ha dato forma alle città e alle periferie contemporanee, con lo spostamento degli abitanti da un contesto stratificato ad uno moderno, completamente nuovo.

La decisione dello spostamento ed il conseguente displacement, precedente ai processi progettuali degli architetti, è l’esito di convinzioni culturali e scelte politiche di un preciso periodo storico, dell’applicazione di nuovi standard e di nuove idee di spazio tutte da indagare.

L’indagine sui Non Abitanti è stata presentata alla XV Biennale di Architettura di Venezia in riferimento al contesto della Giudecca nella prima fase della ricerca. La seconda fase prevede l’utilizzo del metodo di ricerca di Architecture of Shame in relazione a Matera e all’esperienza di sfollamento dai Sassi.

Dibattito Pad Grecia Biennale
Architecture of Shame Matera

LABORATORIO POP-UP “LA VIA DEL CARRO”

6/9 aprile 2017

L’associazione C-FARA ha sostenuto e patrocinato il “POP UP Laboratory“, nell’ambito dei progetti selezionati per la Biennale Spazio Pubblico 2017. L’iniziativa, presentata da Laboratorio di Fenomenologia dell’Architettura del DiCEM (UniBAS), è stata organizzata in collaborazione con il Laboratorio di Tesi Architettura&Città di Matera e con LabSOP di Piedicastello (TN).

Nell’ipotesi di trasformare il percorso del Carro della Bruna in un grande boulevard pedonale, vi è stata l’ideazione e progettazione dello spazio POP-UP di Piazza Marconi. Contemporaneamente sono stati attivati uno Sportello delle Idee e un’azione di Deriva Urbana per le attività di partecipazione civile.

Laboratorio Pop Up "La via del carro"